SALUTI

Le scelte giuste vengono dall'esperienza
e l'esperienza dalle scelte sbagliate.
(Anonimo)

Il XXIV Congresso della Società Italiana di Cure Palliative ritorna, dopo quattro anni, in Emilia Romagna e si svolgerà a Riccione, città famosa per l'accoglienza, l'ospitalità e la propensione all'innovazione, che la fa essere sempre al passo con i tempi. È in genere la destinazione ideale per chi decide di scegliere un posto all'insegna del benessere, per la qualità dei servizi alla persona e per un ambiente accogliente. Queste caratteristiche sono facilmente assimilabili a ciò che ognuno di noi offre, con il proprio lavoro quotidiano, alle persone a cui dedichiamo le nostre cure.
Abbiamo scelto questa sede per parlare del "valore delle scelte". È questo, infatti, il fil rouge del Congresso.
Il tema scelto ci permetterà di analizzare gli aspetti etici, organizzativi, clinici, economici e sociali che affrontiamo quotidianamente e di mettere in evidenza le criticità che rendono a volte molto complesse le risposte professionali che siamo chiamati ad operare. In tutti questi ambiti, infatti, "fare una scelta" comporta sempre una decisione responsabile, talvolta difficile, che deve rispondere ai bisogni delle persone affette da malattie inguaribili in maniera appropriata, efficace, ma soprattutto nel rispetto della volontà del malato.
Ogni scelta fatta dal malato o dagli operatori che siano medici, infermieri, psicologi, fisioterapisti, operatori socio-sanitari, assistenti sociali, altri professionisti sanitari o volontari, ha un valore e un effetto che andrebbe sempre valutato attentamente perché influenzerà la qualità complessiva delle cure. La scelta delle parole e dei gesti, le scelte professionali o le scelte terapeutiche hanno sempre ripercussioni, positive e/o negative, sui molteplici aspetti delle cure; possono, infatti, avere un effetto benefico sui sintomi e magari influire in modo inaspettato sulla relazione, possono essere scelte antieconomiche, possono avere un valore sociale o spirituale, ma presentare criticità di applicazione; comunque, le scelte hanno sempre un valore intrinseco oggettivo e soggettivo.
Ma qual è la scelta giusta di fronte alle persone che necessitano di Cure Palliative? Il dibattito scientifico e la visione dei molteplici professionisti che interverranno ci permetterà di apprezzare il valore delle decisioni e l'importanza del confronto per aumentare la propria consapevolezza nella responsabilità delle scelte terapeutiche e manageriali.
Ci auguriamo sinceramente che apprezziate la nostra scelta della tematica per il XXIV Congresso Nazionale e che, numerosi, condividiate il desiderio di un confronto dialettico su questo importante aspetto della nostra professione.
Vi aspettiamo a Riccione!
Italo Penco
Presidente del Congresso
Firma Italo Penco
Luciano Orsi
Coordinatore del Board Scientifico
Firma Luciano Orsi
Cristina Pittureri
Coordinatore del Comitato Organizzatore Locale
Firma Cristina Pittureri